lunedì 2 febbraio 2015

LE VARICI (The varices)




VARICI

Le varici sono una inestetica e dolorosa formazione di consistenza nodosa causata da una dilatazione dei vasi.
Le vene dilatate, riconoscibili per la colorazione che va dal rosso chiaro al blu scuro, sono solitamente visibili sulle cosce, nei polpacci o vicino alla caviglia.
Causa delle varici, oltre a una generale debolezza delle vene, possono essere un'irrorazione sanguigna non ottimale, sovrappeso, sbalzi ormonali (a volte legati all'assunzione della pillola anticoncezionale) e sovraffaticamento delle gambe, per esempio se si è costretti a stare a lungo in piedi. 
Le donne sono maggiormente soggette a questo disturbo poiché il loro tessuto connettivo è per natura più debole rispetto a quello maschile.
Il movimento regolare, una dieta alimentare povera di sali, applicazioni con l'acqua fredda o impacchi con le erbe stimolano il flusso sanguigno venoso, prevenendo la formazione di varici.





  
VARICI: CHE FARE?

Tutti i trattamenti atti a fluidificare il sangue e ad aumentare il flusso sono ottimi per prevenire le varici agli arti inferiori. I più efficaci sono i getti con I'acqua fredda, gli impacchi con le erbe, il movimento e lo sport, specialmente il nuoto. 
Rimedi omeopatici, tisane, succhi d'erbe e oli essenziali sono rimedi altrettanto efficaci.
Esteticamente si può intervenire coprendo le varici con un make-up.


I Movimento per prevenire

Il sangue scorre abbastanza lentamente nelle vene ed è facile quindi che ristagni nei vasi degli arti inferiori, soprattutto se si sta molto in piedi o seduti. Il movimento, infatti, provoca la tensione e distensione dei muscoli che mettono in movimento le vene, favorendo così la circolazione sanguigna. Per prevenire le varici passeggiate regolarmente, fate ginnastica, andate in bicicletta e nuotate.


Le calze elastiche arrecano sollievo

Se svolgete un lavoro che vi costringe a stare molto in piedi è consigliabile indossare delle calze elastiche. Queste infatti, comprimendo le vene delle gambe, ne impediscono la dilatazione.


Alzare i piedi di notte

Se, sdraiati, sollevate anche leggermente i piedi, il sangue defluirà più in fretta dalle gambe e le vene lavoreranno meno. La situazione ideale sarebbe quindi avere a disposizione un letto con rete mobile nella parte dei piedi. Ma anche solo un cuscino duro sotto i piedi garantisce ottimi risultati.


Evitate il sole troppo forte e la sauna

Il calore dilata i vasi, il sangue score più lentamente e si corre il rischio di un ristagno. La linfa può fuoriuscire dai vasi, penetrare nel tessuto e gonfiare le gambe. Evitate quindi le saune o le esposizioni al sole troppo intenso; proteggete le gambe con un asciugamano.





I SUCCHI SGONFIANO

La farfara, dall'azione disinfiammante e lenitiva, previene i crampi ai polpacci; l'aceto di mele e l'equiseto favoriscono l'eliminazione dei liquidi e dei gonfiori.

* Versate 2 cucchiaini di farfara e 2 di equiseto in 1 bicchiere di succo di frutto e unite 150 ml d'acqua. Bevete il succo in un giorno.

* Versate 1 cucchiaio di equiseto e 1 cucchiaio di aceto di mele in 150 ml d'acqua. Bevete il succo in un giorno.


CONSIGLIO UTILE



Ecco un efficace esercizio per favorire la circolazione sanguigna vascolare: sdraiatevi supini e fate "la bicicletta" con le gambe. Ripetete il movimento 2 volte al giorno.


OLI ESSENZIALI

* Aggiungete 4 gocce di essenza cipresso, 3 di essenza di limone e 2 di di ginepro a 50 ml di olio di mandorle.
Ogni giorno massaggiate le parti interessate dall'estremità verso il cuore.

* Aggiungete 3 gocce di essenza di geranio, 3 di essenza di rosmarino e 2 di cipresso a 50 ml di olio di mandorle. 
Massaggiate le gambe ogni giorno con questo olio.

Attenzione: durante Io gravidanza non utilizzate le essenze di ginepro,rosmarino e cipresso.


TISANE MEDICINALI

* Miscelate 25 g ciascuno dei seguenti ingredienti: foglie di ortica, foglie di uva orsina, foglie di ippocastano e radice di calamo. Versate 1 cucchiaio della miscela in 1 tazza d'acqua fredda,fate bollire per qualche minuto, lasciate in infusione per 15 minuti, poi filtrate.
Bevetene 2 tazze al giorno.

* Miscelate 20 g ciascuno di fiori di arnica, foglie di betulla, fiori di calendula, equiseto, fiori di sambuco e foglie di ortica. Versate 1 tazza d'acqua bollente su 1 cucchiaio della miscela, lasciate in infusione per 10 minuti, poi filtrate.
Bevetene 2-4 tazze al giorno.


RIMEDI CASALINGHI

 Impacchi con le erbe

* Fate macerare 2 cucchiai di fiori d'arnica e 2 cucchiai di foglie di piantaggine in 1/2 litro di acquavite. Lasciate macerare per 10 giorni, poi filtrate. Diluite la tintura 1:9 con acqua.
lmbevetene un panno e fasciate i polpacci. Riposate con le gambe alzate per circa un'ora.


Pomata alla calendula

Massaggiate mattino e sera i polpacci con la pomata alla calendula (in farmacia).
I principi attivi contenuti nella pianta stimolano I'irrorazione sanguigna e svolgono un'azione antispastica.


RIMEDI OMEOPATICI

* Collinsonia D2 in caso di varici, vene dilatate ed emorroidi durante la gravidanza.

* Sepia D4, D6 in caso di varici, grumi di sangue e pelle a macchie.



Nessun commento: