mercoledì 3 dicembre 2014

O - FITOTERAPIA (O Medicinal herbs - Phytotherapy)



    
ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
(In costruzione)


OLEANDRO

Il Nerium Oleander è un alberello dai fiori odorosi di colore rosa o bianco e foglie sempreverdi.
È originario dell'India e cresce spontaneo nei luoghi umidi, ma si coltiva anche nei giardini. Contiene oleandrina ed altri principi attivi che sono velenosi e vanno usati dietro prescrizione medica perché possono causare avvelenamenti gravissimi.
Se ne utilizzano le foglie ed i semi per le cure cardiache e per la pressione.


OLIVO

L'Olea Europea è un albero sempreverde con rami di color cenere, foglie opposte coriacee, di color verde scuro di sopra e biancastre di sotto.
Ha infiorescenze bianche a grappolo ed una drupa per frutto.
Si coltiva nelle regione mediterranee ed è noto a tutti il suo preziosissimo valore alimentare. Infatti I'olio di oliva rappresenta l'alimento che dà il massimo di calorie, circa il triplo delle calorie prodotte dalla carne.
Il contenuto aromatico delle olive è utilissimo ad eccitare l'appetito, per cui è consigliato ai soggetti astenici come ricostituente.
È anche ottimo come lassativo, adatto soprattutto ai vecchi e alle donne in stato di gravidanza.
Nelle disfunzioni intestinali si preparano clisteri con acqua e olio, utili a risolverle.
È anche usato nelle ulcere gastriche, dovute in genere alla eccessiva secrezione acida.
Si usa anche nei calcoli del rene e del fegato, nell'itterizia dei neonati, e per via esterna serve a calmare i pruriti, a lenire le scottature, e nella cura del reumatismo e della gotta. Come unguento è un ottimo tonificante per la pelle.



È un'erba comunissima in tutta Italia, soprattutto nelle nostre riviere.
È piuttosto bassa ed ha un unico stelo con foglioline lanceolate, da un lato di colore verde pallido e dall'altro di color cenere. I fiori sono piccoli e rossi, raccolti a mazzetti e molto profumati.
Contiene molte sostanze utili alla medicina, quali le sostanze tanniche, terpene e cimene
Il suo olio ha inoltre azione narcotica ed espettorante per cui viene consigliato ai malati di asma o di tosse ed è anche anticatarrale.
Esercita una funzione diuretica ed emmenagoga.


ORTICA (VEDI SCHEDA)

Pianta annua della famiglia delle Urticacee.
Comune nei nostri prati, ha fusto eretto piuttosto basso, coperto di peli le cui ghiandole basali contengono un liquido acre ed irritante, l'acido formico.
In alcune specie la puntura può essere pericolosissima e causare anche la morte.
Esercita una funzione emostatica, astringente, antinevralgica, stimolante, ricostituente ed antidiabetica.
È anche utile per curare le malattie della pelle e certe forme di foruncolosi.
Nota è anche la sua funzione di arresto della caduta dei capelli.


ORZO

L'orzo è un'erba annua della famiglia delle Graminacee, ha fusto consistente e piuttosto alto con radici sottili e fiori a resta lunga e ruvida; i frutti sono bislunghi e gialli.
È un alimento ricco di pregi alimentari e salutari. Infatti contiene un alcaloide, I'ordeina, mentre i suoi semi sono ricchi di amidi, zuccheri, glutine, sali e gomma.
È molto nutriente ed esercita una funzione astringente sull'intestino; viene anche indicato nelle malattie dell'apparato respiratorio per gargarismi emollienti e per eliminare le irritazioni catarrose dei bronchi, e negli stati di debolezza o di anemia come alimento supernutritivo perché ricco di fosfati.
È indicato anche ai malati di nefrite, agli uricemici, ai gottosi, nelle enteriti e nell'orticaria.
Viene inoltre molto ricercato perché da esso si estrae il malto, il caffè di orzo tallito, e costituisce I'elemento base per la preparazione della birra, che oltre ad essere una bevanda dissetante, gradita per il gusto amarognolo, è molto nutriente perché in aggiunta all'alcool contiene l'acido carbonico, acetico, succininico, malico e tannico, vitamina B, e sali di calcio, potassio e fosforo.
Tale bevanda possiede proprietà ingrassanti ed eccitanti per cui giova agli anemici ed ai linfatici.


VEDI ANCHE . . .

FITOTERAPIA - Cosa sono i fitofarmaci?


Nessun commento: