mercoledì 3 dicembre 2014

F - FITOTERAPIA (F - Medicinal herbs - Phytotherapy)






ERBE MEDICINALI - FITOTERAPIA

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
(In costruzione)


FAGGIO

Albero alto circa venti metri, è diffuso nelle zone montuose delle Alpi e degli Appennini. Il frutto a sezione triangolare viene chiamato faggiuola.
È indicato in medicina per debellare la tosse e le bronchiti. Contiene infatti il catrame, il cresoto e il guaiacolo, atti a disinfettare bronchi e polmoni, tanto che sono anche usati per curare la tisi. Questi elementi vengono assorbiti dal sangue che li mette in circolo giungendo così ai bronchi ove vengono eliminati attraverso la mucosa, e qui esercitano la loro azione disinfettante. Mitigano inoltre le fermentazioni gastriche ed intestinali favorendo la nutrizione generale, scarsa nei malati di tubercolosi


FAGIOLO

Pianta annua della famiglia delle Leguminose, il cui seme costituisce un ottimo alimento; infatti è chiamato anche la carne dei poveri in quanto è ricco di minerali quali potassio, magnesio, calcio, ferro, fosforo, in quantità doppia di quella contenuta nella carne di vitello.
Per il suo contenuto di fosforo è consigliato agli anemici come ottimo ricostituente, ai dispeptici, agli stitici, per il potere della buccia di dura cellulosa che eccita I'intestino, agli uricemici e a coloro che soffrono di gotta.



FELCE (VEDI SCHEDA)

FELCE OSMONDA REALE (VEDI SCHEDA)

FELCE MASCHIO (VEDI SCHEDA)

FELCE FEMMINA (VEDI SCHEDA)

Esistono varie specie di felci che fanno parte dell'ordine delle Crittogame.
In medicina interessa la felce maschio. È una pianta annua con belle foglie ornamentali, minutamente frastagliate, lunghe fino a un metro, nella cui parte posteriore si producono piccole spore che servono alla riproduzione.
È un potente vermifugo specialmente contro la tenia, nonché i parassiti tipo cimici e pulci; inoltre è efficace rimedio contro i dolori reumatici e della gotta, e contro la sciatica.


FICARIA

Della famiglia delle Ranuncolacee, è una pianta erbacea perenne particolarmente nota per i suoi usi medicinali, per la sua azione tonica, e diuretica.

Ha una spiccata azione ipotensiva e in ogni caso depurativa sia del sangue che della pelle.


FICO

Pianta originaria dell'Asia orientale, ha rami contorti, foglie cuoriformi e infiorescenze di aspetto caratteristico: i fiori infatti son contenuti in un ricettacolo piriforme e carnoso.
Inoltre dà un lattice bianco che imbeve tronco, rami, foglie e persino il peduncolo dei frutti; lattice che è acre, bruciante e amaro, giacché solo nei frutti la pianta è tutta zuccheri dolcissimi.
È eminentemente energetico, nutriente ed ingrassante.
Fin dall'antichità è conosciuto come blando medicamento emolliente, ma che sa tramutare i suoi zuccheri in brucianti vescicanti.
Infatti è utile contro le sciatiche reumatiche..


FIENO GRECO (VEDI SCHEDA)


FINOCCHIO (VEDI SCHEDA)

È diffuso in qualsiasi clima. Ne esistono di molte specie, ma in medicina viene ricercato il finocchio selvatico che cresce spontaneo nei terreni fertili e molto soleggiati.
È usato nelle infezioni, è ottimo come stomachico perché eccita l'appetito e attiva le finzioni delle ghiandole digerenti; come carminativo, cioè come sedativo dei gas intestinali, in certe diarree tumultuarie; è un buon espettorante; serve a riattivare la secrezione lattea, arresta il singhiozzo, è diuretico, infine esercita una funzione sedativa generale.


FRAGOLA (VEDI SCHEDA)

Pianta della famiglia delle Rosacee, serpeggiante, con fiori bianchi, frutto carnoso e dolce, sparso di achemi che ne costituiscono i veri frutti.
È diffusa in tutte le parti del mondo ed è apprezzatissima per il suo ottimo gusto.
Giova ai gottosi, agli uremici e ai predisposti ai calcoli renali perché gli acidi vegetali dei quali la fragola è ricca trasformandosi nei processi della digestione in carbonati alcalini valgono a neutralizzare una eccessiva acidità del secreto renale: è eccellente diuretico, di grande efficacia contro i catarri intestinali.


FRANGOLA (VEDI SCHEDA)

Produce piccole bacche nere. Contiene frangulina e altri zuccheri, che ne costituiscono il carattere tipicamente lassativo indicato ai bambini, ai vecchi, perché non provoca alcuna azione secondaria irritante.


FRASSINO

Pianta arborea delle Oleacee, se ne conoscono molte varietà; terapeuticamente è usato il Fraxinus excelsior che cresce nel nord e centro Italia e di cui si utilizzano le foglie essiccate all'ombra.
È indicato contro le febbri di qualsiasi natura, come diuretico, come purgante e nei dolori reumatici.
Notevole I'uso delle foglie per fortificare le gengive e purificare I'alito.


FUMARIA (VEDI SCHEDA) 



VEDI ANCHE . . .



INDICE DELLE MALATTIE E DELLE PIANTE INDICATE PER CURARLE
A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V 

Nessun commento: